cake-topper

Cake Topper per la torta nuziale

Come rendere speciale la torta di nozze? Quando le mani di un’artigiana incontrano il fimo, può nascere qualcosa di veramente unico!

Sempre più spesso i matrimoni sono ricchi di dettagli e particolari cuciti a misura di sposi.

La personalizzazione è un must per il grande giorno: dal bouquet alla torta, ogni dettaglio riflette la personalità degli sposi.

Ultimamente anche il cake topper (la statuina in cima alla torta) rispecchia in tutto e per tutto gli sposi, anzi, a volte si tratta proprio di una miniatura della coppia!

Ho avuto l’onore di fare da testimone a mia cugina per le sue nozze e ho pensato di voler contribuire a rendere il suo matrimonio davvero speciale.

Mi è venuto in mente il cake topper personalizzato.

Ora, va bene smanettare con le cialde del caffè, ma per modellare volti e corpi, ci vuole talento!

Così, dopo una ricerca in rete, mi sono imbattuta in Caramel’s Cake di Maria Grazia Tomaselli, una sicula dalle mani d’oro.

Pensate che a distanza di oltre 900 chilometri, Maria Grazia è riuscita ad accontentare le mie richieste, realizzando un manufatto splendido, ricco di dettagli che hanno lasciato a bocca aperta sposi ed invitati.

cake topper sirena

Questo non è uno spot per Caramel’s Cake, lo giuro!

Sono solo rimasta estremamente colpita da Maria Grazia, questa artigiana -mamma, moglie e tanto altro- che ha saputo fare della sua passione e soprattutto, del suo talento, una professione.

Mi ha affascinato al punto da volerle fare tante domande….le ho raccolte in un’intervista che condivido volentieri con voi.

Buona lettura!

Chi c’è dietro Caramel’s cake? 

Sono Maria Grazia, una mamma di tre bellissimi ragazzi.  Vivo in provincia di Catania. Da anni lavoro nel settore della telefonia come operatrice telefonica. Le mie giornate sono abbastanza ripetitive e a volte stressanti, però ho sempre cercato di dedicare il mio tempo libero a un’attività creativa che potesse dare sfogo alla mia fantasia.

Raccontaci, come e quando è cominciata la tua avventura creativa?

Ho iniziato ad avvicinarmi all’attività di modelling perché volevo preparare con le mie mani la torta in pasta di zucchero per il primo compleanno di mia figlia che adesso ha 10 anni. Ho iniziato così, per gioco, a lavorare inizialmente la pasta di zucchero per poi passare negli ultimi anni, alla modellazione del fimo: una resina sintetica modellabile.

Come hai scelto il nome per la tua attività? …Caramel’s Cake fa venire l’acquolina!!

Il nome di Caramel’s cake è nato un po’ per gioco… Caramel è un personaggio delle PopPixie appassionato di cucina che ama trascorre le ore tra i fornelli per preparare dolcetti proprio come me. I primi topper che ho realizzato erano interamente in zucchero ma qualche anno fa un’amica mi ha chiesto di realizzarne uno, per la sua torta di matrimonio, che potesse durare nel tempo. Ho deciso quindi di realizzarlo in fimo e dal quel momento è iniziata la mia avventura nel mondo di questo versatile materiale.

I personaggi dei tuoi cake topper riflettono i soggetti reali. Cura del dettaglio ed espressioni simpatiche le rendono uniche. Dove trovi l’ispirazione?

Ogni volta che qualcuno mi chiede di realizzare dei personaggi per le nozze o per qualsiasi altro evento cerco sempre di riprodurre oltre che le espressioni, anche gli abiti e le acconciature in modo da rendere unico il topper.

È molto importante parlare con chi commissiona il topper per poter capire quali particolari o quali dettagli identificano i soggetti riprodotti. Spesso può essere una caratteristica fisica, come un particolare taglio o colore di capelli ma può anche essere un hobby o una passione. Mi sono trovata così a realizzare sposi tifosi che esultano guardando la loro partita del cuore, o che vanno all’altare con una tavola da surf oppure lei dentista e lui sdraiato su di un lettino felice di farsi curare dalla sua futura sposa. Quindi l’ispirazione è frutto di un confronto tra i desideri degli sposi e la mia esperienza.

Quante cake topper hai creato fino ad oggi?

Ad oggi ho realizzato moltissimi topper. Ogni lavoro è sempre diverso dal precedente e questo mi stimola tantissimo perché ogni volta è un progetto nuovo che realizzo con amore passo passo con il cliente. 

La richiesta più stravagante che hai avuto?

La richiesta più originale fino ad adesso ricevuta è quella di due futuri sposi amanti delle immersioni. Hanno voluto il topper con loro che si immergono in mare e che nuotato con maschera, pinne e bombole in un fondale marino circondati da pesci tropicali, anemoni ed alghe. Per far sembrare che gli sposi nuotassero veramente ho dovuto rendere tutto leggero e fluttuante come se ci fosse veramente l’acqua attorno a loro. È stata una sfida contro la forza di gravità!

Riesci ad accontentare le richieste dei tuoi clienti anche senza incontrarli (come nel mio caso, Catania-Vimercate!), qual è il tuo segreto?

Nei fatti non credo che ci sia un vero e proprio segreto per soddisfare un cliente. Basta cercare di capire fin da subito come immaginano il loro topper: è importante spiegare come questo verrà realizzato. Spesso mi aiuto con disegni ispirati dallo scambio di idee ed informazioni che mi sono state fornite. 

Ogni topper è un pezzo unico proprio perché cerco di personalizzare il lavoro curando i minimi particolari e cercando di riprodurre le acconciature delle spose o gli abiti. Per il resto, la tecnologia ormai ci aiuta, e coi vari canali di comunicazione come ad esempio WhastApp è immediato confrontarsi con i clienti e mostrare loro l’avanzamento del lavoro. 

Realizzi solo cake topper o anche altro?

Per il momento realizzo topper ma non esclusivamente per matrimoni. Mi è capitato di realizzare topper per anniversari, eventi come cresime comunioni e compleanni. Tra i tanti topper di compleanno non posso dimenticare quello di “nonno Orazio”, regalato dalle nipoti in occasione dei suoi 80 anni.

Su appunticreativi è stata pubblicata una rubrica dedicata al buonumore. Cosa provi quando lavori alle tue creazioni? E quando le vedi finite?

Ogni qualvolta mi arriva una richiesta per la realizzazione di un nuovo topper non vedo l’ora di iniziarlo perché lavorare il fimo mi rilassa tantissimo e mi libera la mente da qualsiasi preoccupazione. Modellare con le mani quello che poi diventerà un oggetto unico per gli sposi o per chi lo riceverà mi rende felice non solo quando lo vedo finito e lo consegno ma fin dal primo momento che inizio a crearlo.

Maria Grazia, chi volesse richiedere una tua creazione come può trovarti?

Negli anni ho affiancato alla passione per i dolci e torte di zucchero anche quella per la lavorazione del fimo e per tanto curo due diverse pagine facebook: 

https://www.facebook.com/groups/177767928943263/ per i lavori in pasta di zucchero e

https://www.facebook.com/I-Love-Topper-616472882019553/ per i topper in fimo

Chi volesse contattarmi può scrivere a caramelscake@gmail.com o a ilovetopper@libero.it 

Commenti