Copertina-impacco-amido

Capelli meravigliosi con l’impacco fai-da-te al miele e amido di mais

Acqua, miele e amido di mais. Solo tre ingredienti per un impacco fai-da-te naturale e sorprendentemente efficace in caso di chioma spenta e ribelle!

Da mesi non uso più prodotti chimici sui capelli e si vede!<img src="http://appunticreativi.it/wp-content/uploads/2016/04/Capelli-miei.jpg" alt="capelli rossi" />La chioma è rinata. Il fusto del capello appare sano, lucido, robusto e anche le doppie punte sono nettamente diminuite.

Tutto merito dell’amido di mais e del miele, che insieme formano una coppia imbattibile per restituire bellezza ai capelli sciupati.

L’amido di mais, maizena, è l’amido contenuto nella farina di granoturco. Economico e facilmente reperibile, ha proprietà emollienti, assorbenti e detergenti.

Il miele, invece,lucida, ripara e rinforza.

Sfutta le proprietà del miele anche sulla pelle con il Bagnoschiuma fatto in casa, coccola di miele e rose

Proprietà dell’impacco al miele e amido di mais : districante, quanto un balsamo commerciale.  Detergente, antiforfora, lenitivo, condizionante, lucidante.

Come si prepara?

Ingredienti

  • una tazza di acqua (distillata se vuoi conservare il prodotto)
  • un cucchiaio di miele
  • due cucchiai di amido di mais (settaciato)
  • olio essenziale (facoltativo)

Ho realizzato un video per mostrarti passo, passo, come preparare l’impacco.

Semplice, no?

Quando il composto è pronto per essere usato, puoi aggiungere alcune gocce di olio essenziale (lavanda, rosmarino..) per conferire una gradevole profumazione e beneficiare degli effetti dell’estratto.

Se preferisci, puoi anche passare l’impacco al frullatore a immersione per renderlo ancora più omogeneo.

Utilizzi:

Impacco pre-shampoo: inumidisci leggermente i capelli e applicalo con un delicato massaggio, dalla radice alle punte. Lascia in posa 30-60 minuti e procedi al regolare lavaggio. Puoi usarlo anche una sola volta a settimana.

Shampoo, 10 errori da evitare per non sciupare i capelli

Base per lo shampo fatto in casa: usato come base per le tue preparazioni, si rivela particolarmente utile per rendere più omogenei gli shampoo fa-da-te a base di polveri, come la farina di ceci, la shikakai, l’argilla bianca…

Shampoo fai-da-te: 5 ricette veloci
Risciacquo acido dopo lo shampoo, cos’è e a cosa serve

Gel: applica una piccola quantità sulle estemità dei capelli per un effetto hair-conditioner. Se “indurisce” troppo, basta ripassare sulle punte con le mani umide.

Conservazione: Come per tutte le preparazioni bio cosmetiche fai-da-te, purtroppo va considerato il deperimento degli ingredienti. Un fattore che impedisce la produzione in quantità sufficienti per più lavaggi, ma a anche a questo c’è rimedio:

  • In frigo: se travasi il composto in un flacone o barattolo ermetico ben chiuso, puoi conservarlo in frigo per una settimana.
  • Conservalo in barattolini di vetro, sottovuoto: Lava e asciuga bene i barattolini;  riempili con il composto e passali al microonde, a massima potenza, un paio di minuti alla volta, finché non sale il bollore. Spegni il microonde e lascia raffreddare finché non senti il click. Da ora i barattoli sono sottovuoto e il prodotto si conserva in frigo per almeno due settimane.
    Prima di usarlo, assicurati che colore e odore siano rimasti invariati
  • Usa un conservante: ho scoperto il Cosgard, un conservante chimico ben tollerato in cosmetica “naturale”.
    Può provocare irritazione, per questo è meglio utilizzarlo seguendo attentamente le istruzioni d’uso e testarlo sulla pelle.

S.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Facebook e clicca mi piace sulla pagina AppuntiCreativi