come-risparmiare-quando-arriva-un-bimbo

Come risparmiare quando arriva un bimbo

Con l’arrivo di un bebè, specialmente se è il primo, si può arrivare a spendere dai 1200 ai 3400 euro (ISTAT) per oggetti utili solo nei primi 5-6 mesi di vita del piccolo

Corredino, trio, creme, culla: ma è davvero tutto necessario?

Scopriamo insieme come evitare spese inutili

(Corredino) Per il corredino sono fondamentali gli indumenti da portare in ospedale al momento del parto, ma è consigliabile ridurre al minimo la spesa per l’abbigliamento del neonato. Un nascituro sano cresce a un ritmo impressionante: nel giro di 15 giorni tutine, body e ghettine, potrebbero risultare fuori misura! 

(Culla) La culla. Meno costosa di un lettino, ma utile solo per i primi mesi.

Il trucco è acquistare un lettino, con un apposito riduttore. Una soluzione che si adatta al ritmo di crescita del piccolo. Un risparmio a lungo termine!

(Saponi e creme) L’acquisto di detergenti profumati, oli e creme è superfluo. Basta un unico detergente a ph neutro per la pelle delicata del neonato. 

Anche il fasciatoio per il cambio può essere una spesa inutile. In pochi mesi il bimbo sarà cresciuto e non potrà più essere utilizzato. Il cambio sul lettone di mamma e papà è la soluzione più intelligente e completamente a costo zero

(Ovetto e passeggino) Per il trasporto del bebè il “trio” è la sicuramente più conveniente. L’usato è la scelta migliore per risparmiare dagli 800 ai 1850 euro

Guarda il video

 Grazie per aver letto questo articolo 

Potrebbe interessarti anche la sezione Be Mamma

“AppuntiCreativi, il consumo critico divertente!”

www.appunticreativi.it

Seguimi anche su:
☆ Facebook
☆ Gruppo “Be mamma
☆ Gruppo “Le creazioni di AppuntiCreativi (Stefania Giacco)
☆ Pinterest
☆ Twitter: @AppuntiCreativi

Commenti