Copertina_deodorante-naturale

Due modi per deodorare la casa in maniera naturale

Confesso, ho usato spesso i deodoranti per ambiente ma ora che sono consapevole dei rischi, ho deciso di non comprarne più.
Non ho voluto comunque rinunciare al piacere di sentire un buon profumo in casa quando rientro da lavoro e quindi mi sono messa all’opera per crearne uno naturale.

Deodorante liquido:

Ancora una volta ho chiesto aiuto al fido Bicarbonato di sodio, ottimo anche per assorbire gli odori. Con acqua distillata, bicarbonato e olio biologico di lavanda si prepara una miscela deodorante naturale e completamente atossica.
Molto valida anche sui tessuti se vaporizzato con uno spruzzino.

Occorrente:

  • Acqua distillata (demineralizzata)
  • Un cucchiaino di alcool
  • Bicarbonato di sodio,
  • Essenza profumata biologica (si trova in erboristeria)
  • Dispenser di un vecchio deodorante opportunamente lavato, prima con acqua bollente e poi con acqua bollente e aceto
  • Imbuto

Deodorante-ambiente-1-1

Misuriamo la quantità di acqua distillata a seconda della capacità del contenitore, o dei contenitori, che abbiamo a disposizione.

Mescoliamo l’acqua distillata e il bicarbonato in un misurino per liquidi e lasciamo riposare per qualche minuto.
Per 300ml di acqua distillata ho usato 1cucchiaio e mezzo di bicarbonato.

Travasate il composto nel contenitore scelto aiutandovi con l’imbuto, avendo cura di mescolare di tanto in tanto il liquido restante nel misurino, altrimenti il bicarbonato resta sul fondo.

Terminata l’operazione, versate alcune gocce di essenza biologica per profumare. 7-10 gocce in 200ml.
Io ho scelto la lavanda per il salotto e il timo rosso per la cucina ma in erboristeria si trova una svariata gamma di oli ed essenze il cui profumo è opera esclusiva di madre natura.

Con gli stessi ingredienti ma con un procedimento diverso si può anche preparare un efficace deodarante per la persona.

Avevo a disposizione due modi per diffondere il profumo:

Una boccetta nella quale ho infilato dei legnetti (tipo da spiedini)

Deodorante-ambiente-2

e un vecchio dispenser di quelli con la spugnetta infilata in un sostegno di plastica sotto il tappo.

Deodorante-ambiente-1-2

In questo caso, ho dovuto sfilare la spugnetta dal sostegno sotto il tappo e sostituirla con una strisciolina di tessuto non tessuto (anche uno straccetto va bene)

Deodorante-ambiente-1-3

Deodorante-ambiente-1-4Basta poi spingere l’erogatore all’interno del flacone, avvitare, agitare ed estrarlo nuovamente.

 

Deodorante in polvere:

Occorrente:

  • Bicarbonato di sodio,
  • Fiori secchi di lavanda
  • Contenitore di un vecchio deodorante in gel (anche questo ben lavato)

Deodorante-ambiente-2-1

Con bicarbonato e fiorellini di lavanda essiccati possiamo riempire un vecchio contenitore di deodorante in gel.

Deodorante-ambiente-2-2Cospargiamo il fondo del contenitore con uno strato di bicarbonato e ricopriamo con fiori essiccati di lavanda.

Deodorante-ambiente-2-3Il contenitore può essere posizionato in un angolo della stanza, disteso in orizzontale per non permettere al contenuto di fuoriuscire dai forellini sul coperchio.

Deodorante-ambiente-2-4

Piccola astuzia: mettendo un velo (quello per i confetti delle bomboniere) tra il bordo del contenitore e il coperchio si eviterà di disperdere il contenuto se accidentalmente dovesse capovolgersi.

Agitare di tanto in tanto per ravvivare il profumo di lavanda. Sostituire ogni due-tre mesi circa.

S.