Copertina-pasta-madre

La pasta madre, lievito fatto in casa

Cos’è la pasta madre? E’ un lievito naturale,  ottimo per fare il pane senza usare il lievito industriale. Proviamo a farlo in casa.

“Il lievito madre è un impasto fermentato in cui si sviluppano batteri e fermenti lattici che, producendo anidride carbonica, favoriscono la lievitazione naturale.” (GialloZafferano.it)

In rete si trovano moltissime ricette su come realizzarlo in maniera del tutto naturale, partendo da una base di sola farina, acqua e sale o addirittura facendo fermentare una mela alla quale si aggiunge di tanto in tanto, un po’ di farina.

Prima o poi arriverò a fare la pasta madre da zero ma per il primo esperimento ho voluto tentare tenendo da parte una piccola pallina di una normale pasta di pane (posterò la ricetta). L’ho conservata in un barattolo di vetro ben chiuso, al buio, in un luogo non ventilato e non freddo (in un mobiletto in cucina).

La pasta lievita e ogni giorno mi ricordo di rimestarla con i rebbi di una forchetta.
Dopo una settimana nutro la mia pasta madre con un po’ di farina e acqua, sempre rimestando con una forchetta. Richiudo e lascio riposare.
Quando devo fare il pane o la pizza eseguo quest’ultima operazione la sera prima. Poi, al momento dell’impasto, dispongo la farina utile alla preparazione a fontana e al centro creo un buco dove pongo la pasta madre. Aggiungo acqua calda (non troppo se no il lievito muore) a filo finche la “mamma” non si scioglie.
Incorporo via via la farina finché non ottengo una palla dalla consistenza elastica, né troppo dura né troppo umida.
Procedo impastando la pasta di pane come da ricetta.