Spazzolino

Lo spazzolino da denti è un covo di batteri

Tenere pulito lo spazzolino da denti è fondamentale per la salute del cavo orale e dell’intero organismo.

Una corretta igiene orale è fondamentale per la salute dei nostri denti ma raramente si considera la pulizia dello spazzolino.

Tenere pulito lo strumento che utilizziamo per lavare i denti  è importante quanto la pulizia del cavo orale, forse anche di più, considerato che uno spazzolino sporco può vanificare l’intera operazione di lavaggio.

Ecco come tenere pulito lo spazzolino da denti:

Sapzzolino-2
Il getto d’acqua non basta:
Sciacquare lo spazzolino con l’acqua, favorisce solo l’eliminazione dei residui di cibo tra le setole, ma è del tutto inefficace contro i batteri.

Buio e umidità, ideali per i microrganismi:
coprire lo testina con un cappuccio di plastica o conservare lo spazzolino in un mobiletto chiuso contribuisce solo alla formazione di batteri che prosperano in luoghi freschi, umidi e scuri.

Combattere i batteri presenti sullo spazzolino:
alcune ricerche hanno dimostrato che lo spazzolino può essere contaminato dai batteri anche durante il processo di produzione e confezionamento, dunque sarebbe buona abitudine effettuare le operazioni di disinfezione anche prima del primo utilizzo.
Successivamente, è bene igenizzare lo spazzolino alemeno una volta a settimana.
Sapzzolino-3
Metodi per la pulizia dello spazzolino

Qualcuno suggerisce di ricorrere all’aiuto del microonde, mettendo lo spazzolino in posizione verticale in un contenitore  a 1100 watt per 7 minuti.

Altri invece suggeriscono di immergere lo strumento a setol , per una intera notte, in una soluzione a scelta tra:

  • Acqua e bicarbonato
  • Acqua e limone
  • Acqua e clorexidina
  • Acqua e acqua ossigentata.

In questo caso, sarà necessario sciacquare bene le setole prima di lavare i denti.

I metodi per la corretta igiene dello spazzolino andrebbero presi in considerazione, soprattutto se si pensa che l’igiene orale è fondamentale per il benessere dell’individuo.

S.