Influenza e raffreddore, 5 erbe per combattere i disturbi di stagione

La stagione influenzale è in agguato e con lei i classici e fastidiosi sintomi: raffreddore, tosse, starnuti e naso che cola. L’importanza del vaccino va sicuramente presa in considerazione ma grazie all’aiuto di alcune erbe, è possibile ridurre il rischio di contrarre il virus influenzale.

TimoTimoSottoforma di olio essenziale o essiccato, il timo è un ottimo alleato in caso di l’influenza o raffreddore.
E’ infatti un potente espettorante, utilissimo in caso di tosse grassa. Bere una tisana al timo o praticare i suffumigi inspirandone i vapori, accelera l’espulsione dei muchi.

Radice di liquirizialicorice-233958_1920La radice di liquirizia che contiene un composto chiamato glicirrizina, un antivirale abbastanza potente contro malattie gravi, come l’HIV e la SARS. Alcuni studi hanno dimostrato che gli estratti di radice di liquirizia riescono a combattere l’influenza, compresi i ceppi del virus influenzale aviaria.
Anch’essa espettorante, dovrebbe essere acquistata direttamente in erboristeria per essere sicuri di acquistare vera liquirizia.
Le caramelle a base di liquirizia che si trovano in commercio, infatti, il più delle volte non contengono l’erba ma semi di anice.
Se si segue una terapia farmacologica, è bene consultare il medico prima di assumere liquirizia. Essa è infatti capace di interferire con i farmaci.

Aglioaromatic-84691_1920Per niente profumato, rispetto alla liquirizia, ma molto efficace, l’aglio è capace di aumentare la resistenza del sistema immunitario e dunque di scongiurare il pericolo di contrarre virus come l’influenza e vari ceppi di rhinovirus, responsabile del comune raffreddore.
Uno studio del 2001, ha dimostrato che i volontari che hanno assunto una quantità maggiore di aglio al giorno hanno notevolmente abbassato il rischio di contrarre il raffreddore, rispetto ai volontari sottoposti a effetto placebo e anche quando chi aveva ssunto più aglio si ammalava, era in grado di recuperare più rapidamente.
Certo masticare aglio potrebbe funzionare anche da repellente per chi ci sta intorno, meglio allora assumerne sottoforma di integratore.

Echinaceaechinacea-633294_1280Tra le erbe che aiutano a scongiurare il rischio di ammalarsi di influenza e raffreddore, vi è anche l’echinacea.
Non esistono molte prove che questa erba ne riduca i sintomi, ma pare aiuti a prevenire i malanni di stagione se assunto in combinazione con l’aglio.
La quantità giornaliera idelae di echinacea sarebbe 1grammo tre volte al giorno ma va considerato che questa pianta è vivamente sconsigliata alle persone che sono allergiche all’ambrosia o al polline.

Estratto di Sambucosambucus-nigra-846591_1920E infine, il sambuco nero che aiuta a combattere i sintomi del raffreddore e dell’influenza e ne riduce la durata di ben 4giorni.
Numerosi test hanno dimostrato che l’estratto delle bacche di sambuco è efficace contro 10 ceppi influenzali.

(Photo credit Pixabay)

S.

Commenti