Top-ten-pannolini

Pannolini: la top 10 di AppuntiCreativi

Dieci pannolini testati sulla mia piccola Gaia: sul podio, una “griffe” e due marche economiche di alta qualità

Quando si parla di pannolini per i nostri bebè la scelta è ampia….fin troppo. Talvolta gli spot esaltano qualità inesistenti e il marchio sconosciuto -ed economico- spesso si rivela migliore.
Ho provato a fare chiarezza sulla scelta del pannolino nell’articolo “Come scegliere i pannolini?” e questa volta voglio proprio rivelare quali sono state le mie scelte in questi primi quattro mesi da mamma.

Premetto che non sono pagata da nessun brand! Questo articolo ha il puro scopo di condividere le mie personalissime preferenze, sulla base della mia esperienza

Ho stilato la top 10 tenendo conto di:

  • Assorbimento
  • Reazione della pelle
  • Vestibilità e comfort
  • Resistenza degli adesivi
  • Produzione italiana
  • Impatto ambientale
  • Prezzo

Nelle prime tre posizioni, i pannolini che preferisco. Dalla quarta alla sesta posizione i pannolini di buona qualità che rientrano nella mia “seconda scelta” e a seguire quelli che proprio eviterò di usare

Pronte? Ecco la classifica dei pannolini!

  1. Pampers Progressi – taglie 1 e 2

Probabilmente il marchio di pannolini più conosciuto. Ho provato la linea Progressi taglia 1 e 2 grazie a una torta di pannolini ricevuta in dono e nel reparto maternità dell’ospedale in cui ho partorito…Top di gamma, per me.

✔️ PRO

Resta asciutto: Ultra assorbente: Sul fondo del pannolino è disposta una particolare retina che “filtra” pipì e pupù, restando asciutta a contatto con la pelle.
La doppia banda contiene perfettamente la pupù, anche liquida.

Reazione della pelle: nessun arrossamento

Indicatore di bagnato: una striscia gialla sulla parte anteriore del pannolino che diventa blu quando il bebè fa pipì. Aiuta a capire quando cambiare il pannolino.

Vestibilità e comfort: avvolge senza stringere. Morbido fuori e dentro. La taglia 2 (3-6 KG) calza perfettamente a Gaia che ora pesa 5.300kg

Resistenza adesivi: Ottima. Non perdono aderenza se staccati e riattaccati per sistemare il pannolino.

Produzione Italiana (Fater s.p.a, la prima in Italia che sta mettendo in atto un piano di riciclo dei prodotti assorbenti usati)

❌CONTRO

  • Si gonfiano e si appesantiscono se inzuppati di pipì (ad esempio dopo la notte)
  • Impatto ambientale: il pannolino è spesso e “complesso”, quindi richiede un impiego maggiore di energia per produrlo (quindi più emissioni di CO2)  e maggior ingombro del rifiuto indifferenziato
  • Produzione: anche se prodotti in Italia, il consumatore critico (come me) non apprezzerà che il marchio appartiene a una nota multinazionale
  • Prezzo: Costo per pannolino dai 36 centesimi in su

 

  1. Crai Bebè – MIDI taglia 3

Provati per curiosità vivendo in prossimità di un punto Crai, mi hanno piacevolmente sorpresa per il rapporto qualità-prezzo

✔️ PRO

Resta asciutto: Pur essendo sorprendentemente sottile, riesce a rimanere asciutto, anche per tutta la notte e senza gonfiarsi

Reazione della pelle: nessun arrossamento. Dermatologicamente testati dall’Università dermatologica di Modena e Reggio Emilia sotto il controllo di un dermatologo

Vestibilità e comfort: Avvolgente e traspirante. 

Resistenza adesivi: Buona

Produzione Italiana

Impatto ambientale: pur non essendo compostabili, lo spessore ridotto richiede meno energia per produrli (quindi meno emissioni di CO2) e minor volume del rifiuto indifferenziato

Prezzo: Costo per pannolino, 18 centesimi. Durante gli sconti arrivano a costare 13 centesimi

❌CONTRO

Non morbidissimo al tatto, ma comunque confortevole

 

  1. Hello baby di Eurospin – taglia 3

Sono stata incoraggiata a provarli per l’esito del test di Altroconsumo. Ottimo rapporto qualità-prezzo

✔️ PRO

Resta asciutto: Come i precedenti, pur essendo sorprendentemente sottile, riesce a rimanere asciutto, anche per tutta la notte e senza gonfiarsi

Reazione della pelle: nessun arrossamento. Anche questi dermatologicamente testati dall’università dermatologica di Modena e Reggio Emilia

Vestibilità e comfort: Avvolgente e traspirante. Non morbidissimi al tatto, ma comunque confortevoli

Produzione Italiana: FAS s.p.a. che produce per altre marchi noti come Profarm (in vendita nelle farmacie) e Batuffi a marchio CAM. Certificazione ISO 9001:2008 per la qualità del prodotto.

Impatto ambientale: pur non essendo compostabili, lo spessore ridotto richiede meno energia per produrli (quindi meno emissioni di CO2) e minor volume del rifiuto indifferenziato

Prezzo: Costo per pannolino, 16 centesimi. Anche questi, come i Crai, durante gli sconti arrivano a costare 13 centesimi

CONTRO

Resistenza adesivi: Discreta. Perdono leggermente aderenza se staccati e riattaccati per sistemare il pannolino.

 

  1. Pillo – MIDI taglia 3

Provati sotto suggerimento di mamma Monica che li usa per il suo bambino. Buon prodotto italiano

✔️ PRO

Resta asciutto: Come i precedenti, pur essendo sorprendentemente sottile, riesce a rimanere asciutto.

Reazione della pelle: nessun arrossamento.

Vestibilità e comfort: Avvolgente e traspirante. Morbido al tatto, sia fuori sia dentro

Resistenza adesivi: Ottima

Produzione Italiana: gruppo Fippi

Impatto ambientale: pur non essendo compostabili, lo spessore ridotto richiede meno energia per produrli (quindi meno emissioni di CO2) e minor volume del rifiuto indifferenziato

Prezzo: Costo per pannolino, 20 centesimi.

CONTRO

  • Si avverte l’odore di pipì
  • Reperibili solo on-line o negli “Spacci amici di Pillo” http://pillo-pannolini.com/rivenditori/

 

  1. Huggies extra care – Taglia 2

Ho sperimentato questi pannolini con un campione omaggio che puoi richiedere qui

✔️ PRO

Resta asciutto: Molto assorbente. La particolarità di questo pannolino è la banda contenitiva sul retro che evita le fuoriuscite di pupù.

Indicatore di bagnato: come per i pampers, anche qui c’è la striscia gialla sulla parte anteriore del pannolino che diventa blu quando il bebè fa pipì.

Vestibilità e comfort: Banda elastica sul retro che lo rende avvolgente. Strato ultra morbido sul fondo del pannolino.

Resistenza adesivi: Ottima.

CONTRO

  • Vestono piccoli. Lasciano il segno degli elastici
  • Reperibilità bassa per la taglia 2
  • Impatto ambientale: il pannolino è spesso e “complesso”, quindi richiede un impiego maggiore di energia per produrlo (quindi più emissioni di CO2)  e costituisce maggior ingombro del rifiuto indifferenziato
  • Produzione non italiana (Multinazionale statunitense Kimberly-Clark)
  • Prezzo: Costo per pannolino, dai 30 centesimi in su

 

  1. Pampers premium protecion taglia 2

In pratica, il complementare del Pampers Progressi, a un costo più vantaggioso.

✔️ PRO

Resta asciutto: molto assorbente

Reazione della pelle: nessun arrossamento

Indicatore di bagnato: una striscia gialla sulla parte anteriore del pannolino che diventa blu quando il bebè fa pipì. Aiuta a capire quando cambiare il pannolino.

Vestibilità e comfort: avvolge senza stringere. Traspirante. Morbido fuori e dentro.

Resistenza adesivi: Ottima

Prezzo: Costo per pannolino dai 20 centesimi in su

CONTRO

  • Emanano un forte odore di plastica
  • Si appesantiscono se inzuppati di pipì (ad esempio dopo la notte)
  • Impatto ambientale: il pannolino è spesso e “complesso”, quindi richiede un impiego maggiore di energia per produrlo (quindi più emissioni di CO2)  e costituisce maggior ingombro del rifiuto indifferenziato
  • Non prodotti in Italia.
  • Reperibili solo on line

 

  1. Pampers Baby Dry

Provati sperando di avere la stessa qualità dei Pampers progressi, finiscono in fondo alla classifica

✔️ PRO

Resta asciutto: abbastanza, ma non quanto speravo

Vestibilità e comfort: avvolge senza stringere. Traspirante. Morbido fuori e dentro

Resistenza adesivi: Ottima

Produzione Italiana (Fater s.p.a)

Prezzo: Costo per pannolino dai 20 centesimi in su

CONTRO

  • Sederino arrossato
  • Il prodotto contiene una lozione all’Aloe che personalmente non spalmerei sulla pelle di mia figlia
  • Si appesantiscono con la pipì
  • Impatto ambientale

 

  1. Esselunga Baby MIDI

✔️ PRO

Vestibilità e comfort: Avvolgente

Produzione Italiana: Fippi

Impatto ambientale: pur non essendo compostabili, lo spessore ridotto richiede meno energia per produrli (quindi meno emissioni di CO2) e minor volume del rifiuto indifferenziato

Prezzo: Costo per pannolino, 16 centesimi

CONTRO

  • Non traspira e non resta asciutto
  • Sederino arrossato

 

  1. Nappi

Li ho provati con il kit di benvenuto del mio comune. Non sono riuscita nemmeno a utilizzarli tutti. Non li consiglierei…per niente!

✔️ PRO

Produzione italiana

Impatto ambientale: prodotti con biofibre e bio film senza additivi chimici e ftalati

CONTRO

  • Non assorbenti, la pelle resta bagnata
  • Non traspirante
  • La bioplastica si sfrangia
  • Pessima tenuta degli adesivi
  • Prezzo: costo per pannolino, intorno ai 30 centesimi

Oltre a questi dieci, ho provato i Coop Crescendo, nel complesso discreti, ma non prodotti in Italia (Multinazionale statunitense Kimberly-Clark) e gli Huggies Bimba Midi che si presentano meravigliosamente, morbidi e confortevoli con una striscia assorbente posizionata nel punto giusto, una fascia elastica sul retro e una striscia di tessuto sul davanti che protegge dal contatto degli adesivi sulla pelle, ma purtroppo non contengono la pupù e sopratutto, la mia piccola sta reagendo con un serio arrossamento della pelle. Inoltre, non sono propriamente economici, quindi, bocciati!!

Come si evince dalla classifica, nel mio cuore ci sono i Pampers Progressi che per i “Contro” indicati nella classifica, utilizzo solo nelle “occasioni speciali”, tipo viaggi o spostamenti lunghi. I Crai Bebè e gli Hello Baby di Eurospin restano i miei preferiti. Due prodotti che dimostrano come  la qualità si può ottenere anche a piccoli prezzi.

Spero davvero che questa la top 10 di appunticreativi riguardo i pannolini torni utile. E tu quali pannolini usi per il tuo cucciolo?

❤ Grazie per aver letto questo articolo ❤

Potrebbe interessarti anche la sezione Be Mamma

 Scoprire di essere incinta! Sensazioni e prospettive di una futura mamma
⭐ Come scegliere i pannolini?
⭐ 🎀 DIY FIOCCO NASCITA FAI-DA-TE 🎀
⭐ DIY biglietto nascita fai-da-te
 Prodotti cosmetici per bambini: sono davvero sicuri?

“AppuntiCreativi, il consumo critico divertente!”

www.appunticreativi.it

Seguimi anche su:
☆ Facebook
☆ Gruppo “Be mamma
☆ Gruppo “Le creazioni di AppuntiCreativi (Stefania Giacco)
☆ Pinterest
☆ Twitter: @AppuntiCreativi

Potrebbe interessarti anche

Commenti