Copertina-colori-buonumore

I colori del buonumore

Ricorrere ai colori può essere un rimedio naturale e a costo zero, per riequilibrare la mente e ritrovare il buonumore.

Dagli albori della vita umana ad oggi, i colori hanno sempre influenzato lo stato psico-fisico dell’uomo.

I templi degli antichi egizi erano costruiti in modo che la luce filtrasse con un’angolazione precisa e con l’aiuto di un prisma, la scomponevano per generare i sette colori dell’iride.
Si immergvano poi nel fascio di colore più adeguato per lo stato psicofisico del momento, trandone beneficio.prisma

Anche la medicina ayurvedica (indiana) che ha sempre tenuto conto di quanto il colore influenzasse i chakra, i centri energetici del corpo.chakraMentre negli antichi ospedali cinesi, abbigliamento del malato, arredamento e finestre della stanza in cui era costretto alla degenza, dovevano avere lo stesso colore per agevolare la guarigione

A conferma di ciò che gli antichi hanno sempre sostenuto, uno studio di alcuni scienziati impegnati in un campo relativamente nuovo, la psicologia del colore, ha dimostrato, tra le altre cose, quanto benessere psicofisico e colore siano strettamente connessi.

Pare che oltre a essere in grado di filtrare i raggi solari, la nostra pelle pelle sia anche sensibile alle radiazioni emesse dai colori ed abbia la capacità di trasformare le radiazioni cromatiche in energia chimica.

Ed è forse anche per questo che i colori riescono ad influenzarci. Acluni di essi influenzano negativamente lo stato d’animo, altri sono un vero toccasana.

Leggi: Profumi e aromi del buonumore
Leggi: I cibi del buonumore
Leggi: Musica e buonumore

Nei casi in cui sentiamo che il tono dell’umore è sceso oltre le calze, potremmo allora provare ad affidarci ai benefici dei colori del buonumore:

rosso

Rosso: molto utile in caso di malinconia e depressione.

 

rosa

Rosa: rappresenta la gentilezza e l’amore “tenero”.
Ha un effetto rilassante.

 

gialloGiallo: predispone all’apertura verso gli altri.
Dona allegria, buonumore e favorisce l’apprendimento.

 

verdeVerde: Rappresenta la natura, la vita, la speranza. Favorisce la riflessione e la calma. Indicato nei disturbi d’ansia, stress, nevrosi  e distubi del sonno.

 

blu

Blu: Rappresenta l’intelletto. Induce all’introspezione e alla calma. Molto utile in caso di stress, insonnia, ansia e nervosismo.

indacoIndaco: agisce sulla spiritualità e sulla coscienza. Stimola l’intuito

 

azzurroAzzurro: Calmante contro gli stati di agitazione psico-fisica.

 

arancioArancio:  Associato alla nascita del sole e alla gioia, dona entusiasmo e voglia di vivere. Indicato contro la depressione, le nevrosi, le fobie e la malinconia.

violaVioletto: Eleva la spiritualità. Dona saggezza e apertura mentale

 

bianco

Bianco: Rappresenta la luce, l’aria, la purezza, l’innocenza, la redenzione. Il bianco rivitalizza e schiarisce la mente

Dunque, l’uso di un determinato colore potrebbe essere utilizzato nell’abbigliamento o potremmo considerare l’idea di ridipingere le pareti con la tonalità più adeguata a incentivare le attività della stanza.
I colori ci circondano e ognuno di essi potrebbe aiutaci a risollevare l’umore.

Leggi anche: Marketing, quando il colore influenza i tuoi acquisti

Proviamo allora a colorare lo stato d’animo per ritrovare il sorriso!!

S.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Facebook!